lunedì 20 febbraio 2017

Quarta tappa Blogtour - "Jukebox. Racconti a tempo di musica": Maria Pia Michelini

Buongiorno TwinsLettori!
Oggi siamo liete di ospitare la quarta tappa del blogtour dedicato a "Jukebox. Racconti a tempo di musica", la nuova antologia dell'Associazione Culturale Nati per Scrivere. Una raccolta di racconti, diversi per generi e ambientazioni, accomunati dall’essere legati alla musica, tanti piccoli mondi che ogni autore ha creato con il tocco che gli è proprio.
Potete trovare maggiori informazioni qui
Oggi ci dedichiamo a "Si bemolle" il racconto di Maria Pia Michelini, di seguito trovate un'intervista all'autrice.
 


Ciao Maria Pia, parlaci un po' di te, cosa fai nella vita e come sei arrivata a scrivere.

Nella vita vado a scuola ogni mattina, a volte come insegnante, spesso come allieva dei miei piccoli alunni. Qualcuno infatti mi ha chiesto:“Ma tu, maestra, a lavorare non ci vai mai?”Probabilmente no. Verso i quaranta mi son decisa a chiedermi cosa mi piacesse fare nella vita e così sono andata a scuola di recitazione: volevo imparare a vivere nelle storie degli altri, sulle assi del palcoscenico. Ma poi mi son messa a dar loro voce e luce, sulla carta. Mi pareva di farcela ma anche in questo dovevo imparare per dare il meglio. Così ho frequentato corsi e scuola di scrittura creativa.

Se tu dovessi descriverti, quale pensi che sia il libro della tua vita? Perché? 
 
La storia di chi cerca la sua vera faccia, quella con cui ha deciso di venire in questo mondo. Si arriva pieni curiosità, di intuizioni uniche, di creatività e poi ci si impolvera il viso di modi di fare e di credere dettate dagli altri, ci si annoda nelle contraddizioni e si smarrisce quell'arcana consapevolezza. La mia storia, la storia di ciascuno, che può scovare nella quotidiantà l’occasione di ripescare le proprie fattezze e il bagaglio delle proprie possibilità.

Passiamo al tuo racconto. Com'è nato "Si bemolle"? Di cosa parla? Quanto c'è di te nel racconto?

E’ nato da un’immagine, un quadro di Hopper. Quella ragazza che sfiora il tasto di un pianoforte. Parla di un incontro tra estranei, ciascuno con il proprio vissuto legato ad un uomo che ha attraversato i loro giorni lasciando un’impronta indelebile. Di me c'è la certezza che la vita di ogni essere vivente e` legato all’altro da una trama sottile ma incisiva di cui non siamo abbastanza consapevoli.

sabato 18 febbraio 2017

Segnalazione - Antologia "Jukebox. Racconti a tempo di musica"


JUKEBOX – Racconti a tempo di musica 
Autori Vari

Editore: Associazione Culturale Nati per Scrivere 
Genere: antologia di racconti 
Formato: Cartaceo e digitale 
Prezzo: 10 euro (cartaceo), 0,99 euro (digitale) 
Pagine: 120 
ISBN cartaceo: 9788894210224 
Data di uscita: 10 febbraio 2017

Disponibile in digitale su tutti gli store di ebook (Amazon, Ibs, Kobo Store, Libreria Universitaria ecc).
Link Amazon ebook: www.amazon.it/dp/B06X3S3LJD/

Disponibile in cartaceo
- contattando l’associazione via email, telefono o facebook 
- in alcune librerie locali, come il caffè Lettera 22, Via Mazzini 84, Viareggio (LU). Lista in aggiornamento continuo.


Trama. “Jukebox” è una raccolta di racconti, diversi per generi e ambientazioni, accomunati dall’essere legati alla musica, tanti piccoli mondi che ogni autore ha creato con il tocco che gli è proprio. In queste pagine, i protagonisti dei racconti mettono a nudo le loro emozioni, travolti dal potere di melodie pacificatrici, suoni diabolici e rapsodie incantate, perché le parole sono potere, scritte o cantate che siano. Possono portarci indietro, ai tempi delle ballate dei cavalieri, ai giorni spensierati dell’adolescenza, al momento della nostra nascita. Possono viaggiare tra i mondi e evocare spiriti inquieti, corrompere la nostra anima, rinfrancarci dalle fatiche quotidiane. Possono dare un senso all’esistenza, completandoci come uomini e ricordarci di non essere soli. Mai.


Jukebox” comprende: 
Il crociato, di Emanuele Marcheselli 
Frederick, di Luciana Volante 
Lo spartito del diavolo, di Daniela Tresconi 
Si bemolle, di Maria Pia Michelini 
Sunday, gloomy Sunday, di Alessio Del Debbio 
I love you, baby…, di Leandra Cazzola 
Lucia e le sue note, di Serenella Menichetti 
New York City boy, di Francesco Balestri 
La voce, di Chiara Rantini 
Gli infami, di Mirko Tondi

venerdì 17 febbraio 2017

5 cose che - 5 finali di libri e serie tv che cambierei





Buongiorno twinslettori!
Puntuale arriva l'appuntamento con la rubrica 5 cose che!
L'argomento di oggi è molto particolare, si parla infatti di finali! Di libri e di serie tv, di quelli che, per qualche motivo, avremmo voluto vedere diversi.
E' difficile parlare di finali, si rischia sempre di svelare qualcosa che non si dovrebbe e togliere a chi deve ancora leggere il libro o guardare una serie tv, il gusto di farlo. Per questo, questa volta, i nostri commenti alle nostre scelte sono molto generici, diciamo che rimaniamo sul vago (tranne in qualche caso) :D
Ecco quindi 5 finali di libri o serie tv che cambieremmo



                       


                            


L'amore bugiardo di Gillian Flynn
Un romanzo che mi è piaciuto davvero molto: avvincente, appassionante. Solo che avrei preferito che il protagonista avesse preso una decisione più netta, per il bene di sé stesso. Nonostante questo trovo che il finale costituisca anch'esso un gran bel colpo di scena in questo libro.
Il primo che mi è venuto in mente è il finale di Un giorno di David Nicholls. Finali di questo tipo sono sicuramente d'impatto ma, in questo caso, lasciano un grande senso d'amarezza di cui non c'era bisogno. 





           
 

Fahreneith 451 di Ray Bradbury
Un libro meraviglioso sull'importanza della libertà. Purtroppo il finale aperto mi ha un po' infastidita. Amo comunque questo libro che dona speranza.
Per lo stesso motivo dico L'eleganza del riccio di Muriel Barbery! O non sono così sensibile da riuscire a capire a pieno questi finali o non lo so xD


 

mercoledì 15 febbraio 2017

www Wednesday #78



Ciao Twinslettori!
Anche oggi arriva l'appuntamento del Mercoledì con il www Wednesday!
Facciamo il punto della situazione delle nostre letture, come ogni settimana!


      
                                                 

What did you recently finish reading?
(Cosa hai finito di leggere recentemente?)

             
                            
Ho letto E le stelle non stanno a guardare di Loredana Limone. Il seguito delle storie di Borgo Propizio, che però non mi ha entusiasmato molto. Situazioni divertente e ironiche davvero poco realistiche, a tratti quasi surreali,
Ho letto La strana indagine di Thomas Winslow di Giacomo Festi, un noir originale e molto particolare! Presto la recensione!

martedì 14 febbraio 2017

Citazioni d'amore tratte da libri, film e serie tv



Buongiorno Twinslettori e buon San Valentino!
Oggi, nel giorno in cui si festeggia l'amore, abbiamo deciso di proporvi alcune delle nostre citazioni d'amore romantiche preferite, tratte da libri, film e serie tv.
Qual è, invece, la vostra citazione preferita?



"Ho lottato invano, non c'è rimedio. Non sono in grado di reprimere i miei sentimenti, lasciate che vi dica con quanto ardore vi ami e vi ammiri".
-
"Non saprei dire l'ora, il luogo, lo sguardo o le parole che segnarono l'inizio: accadde tutto troppo tempo fa. Comunque, mi ci trovai nel mezzo prima di sapere come fosse cominciato"
da Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen

“Non avrei mai pensato che fosse tanto complicato tenere al proprio fianco la persona che amiamo più di ogni altra cosa.”
-
"Mi dico che innamorarsi non deve essere più spaventoso di ritrovarsi da solo su un treno quasi fantasma con Jack lo Squartatore"
-
"Di cosa hai paura? Di te, o meglio, di me senza di te...Il nostro ultimo abbraccio è ancora tiepido, eppure ho già tanto freddo come se non ti avessi mai incontrata il giorno più freddo del mondo...Vorrei tornare indietro nel tempo per deporre quel vecchio rottame del mio cuore fra le tue braccia."
da La meccanica del cuore di Mathias Malzieu



"Ci innamorammo nonostante le nostre differenze, e nacque tra noi qualcosa di raro e stupendo. Secondo me, un amore così è unico nella vita, ecco perché ogni minuto passato assieme è sigillato nella mia memoria. Non me ne dimenticherò mai."
da Le pagine della nostra vita di Nicolas Sparks


"Non pensare a me troppo spesso. Non voglio pensarti in un mare di lacrime. Vivi bene.
Semplicemente vivi."
da Io prima di te di Jojo Moyes


Quando incontriamo qualcuno e ci innamoriamo, abbiamo l'impressione che tutto l'universo sia d'accordo.
da Undici Minuti di Paulo Coelho

lunedì 13 febbraio 2017

Recensione - La linea del destino di Daniela Tresconi


La linea del destino
di Daniela Tresconi

Editore: Panesi Edizioni - www.panesiedizioni.it
Genere: narrativa, mistery, storico
Data di uscita: 16/01/2017
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo: € 2,99 - € 10,00
Isbn: 9788899289492


Sinossi: Arcola è un tipico borgo arroccato che si affaccia sulla Vallata del Magra. Il suo Castello e la sua Torre Pentagonale da millenni osservano silenziosi le vicende delle genti che lo abitano. Valentina arriva in paese alla ricerca della tranquillità, ma ben presto tutte le sue scientifiche certezze verranno scosse da inquietanti e quanto mai misteriose sensazioni. Tre donne, tre epoche e tre mondi completamente diversi, eppure legati da un unico indissolubile destino e dal mistero di un atroce delitto. Quanto tempo per scoprire che non si può sfuggire a se stessi e che la fine spesso è solo un altro inizio?
 
Recensione
 
Quando mi è stata proposta la lettura di questo libro mi ha subito colpito l'ambientazione. Arcola è infatti un piccolo borgo medioevale, molto simile al borgo in cui vivo anche io.
Molto spesso, se non sempre, questi piccoli centri sono luoghi di misteri, di leggende, di storie vere e di qualcuna più immaginaria. Questo perché, contornati dalle loro imponenti mura e sovrastati dalle torri, sono luoghi mistici che richiamano facilmente al mistero.
 
Ed è proprio ad Arcola che giunge la protagonista di questo romanzo. Valentina viene da Milano e scrive per una rivista medica, ha bisogno di un posto tranquillo per compiere una ricerca sull'utilizzo di alcune piante. Invitata al matrimonio di una sua amica, conosce il posto e ne rimane subito colpita tanto da designarlo come luogo perfetto per i suoi studi.
Non solo è attratta dal paese, ma sono le sensazioni che prova a guidarla verso la casa giusta in cui trascorrerà il suo tempo: una piccola abitazione che dà su uno spazio verde, le Tre fontane. Ma più passa il tempo e più capisce che non è un caso che lei si trovi lì e comprende che le mura del piccolo borgo nascondono un segreto.
Ciò che contraddistingue la protagonista è la curiosità ed è ciò che la spingerà a volerne sapere di più. E' proprio grazie a questa sua caratteristica che incontrerà un'altra forte personalità: la signora Vanda. Vanda ha una storia molto particolare alle spalle e, come spesso succede all'interno di questi piccoli paesi, molte voci corrono da tanto tempo sul suo conto. Ma Valentina non darà peso a tutto ciò, comprende fin da subito che c'è qualcosa che le unisce e infatti dal momento in cui si incontrano, trascorreranno molto tempo insieme, anche Vanda è a conoscenza che qualcosa di sconcertante sia accaduto molto tempo fa.
E' la casa stessa che ha scelto Valentina, a lanciarle i primi segnali, le prime strane sensazioni che con il passare del tempo diventano presentimenti fino a sfiorare la certezza. Ma come riuscire a dimostrare tutto ciò? Valentina deve andare fino in fondo, deve farlo per se stessa, per Vanda ma anche per Amelia, è lei la terza personalità femminile protagonista del libro. La più misteriosa, è proprio lei che è stata vittima degli eventi passati ed è grazie alle ricerche della protagonista e di Vanda che noi veniamo a scoprire la verità sul suo conto.
Il prologo che apre il romanzo ci rende partecipi fin dall'inizio. Nelle prime pagine veniamo infatti catapultati nel passato, Amelia ci racconta un evento che, capiamo subito essere terribile, ed è l'avvenimento intorno al quale ruotano tutte le vicende narrate nel libro, ma, come è ovvio che sia, ci dà solo un'idea di quello che poi sia realmente accaduto. Solo grazie a Valentina e a Vanda, alla loro volontà di rendere finalmente giustizia riusciamo a scoprire la verità. 
E' la linea del destino che ha deciso di unire queste tre figure che, solo se collaboreranno, riusciranno a portare a galla un segreto rimasto nascosto per tanto, troppo tempo.
 

venerdì 10 febbraio 2017

5 cose che | 5 personaggi che non mi sono piaciuti




Buongiorno Twinslettori!
Incredibile ma vero siamo giunti ad un altro Venerdì! E quindi torna l'appuntamento con la rubrica 5 cose che!
Il tema di oggi è molto difficile. Sì, so che lo dico quasi tutte le volte ma questo argomento mi ha messo un bel po' in difficoltà. Un po' perché abbiamo avuto poco tempo ma soprattutto perché ho fatto veramente fatica a trovare personaggi che non mi siano piaciuti. Ho riflettuto sul "non mi sono piaciuti" perché un conto è dire personaggi che odio e un conto che non piacciono. Nel primo caso la lista sarebbe lunghissima ma nel secondo? Ecco quindi la mia lista.


L'unico nome sicuro in questa lista è Lydia Bennet da Orgoglio e Pregiudizio. Si, nomino questo romanzo ogni volta, ma non ho mai citato Lydia (si parlava sempre in positivo xD) Lydia è, insieme a Wickham, il personaggio più negativo del romanzo. Incarna sì l'ideale di donna della società del periodo, ma con lei la Austen va decisamente oltre. Lydia è molto irrispettosa verso la sua famiglia ed è questo che più non sopporto nella sua personalità (passi anche il fatto che sia la superficialità fatta persona)



Backy Bloomwood, la protagonista della celebre serie I love shopping di Sophie Kinsella. Di questa serie ho letto solo I love mini shopping, uno degli ultimi libri. E, si, forse avrei dovuto cominciare dall'inizio ma mi è capitata l'occasione di leggerlo e ne ho voluto approfittare. Non dico che sia un personaggio odioso, dopotutto è stata fonte d'ispirazione per molti altri chiklit, ma non so, non è scattata in me la curiosità di andare a leggere gli altri libri della serie. Forse perché, momento confessione, non sono mai stata un'amante dello shopping!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...