martedì 14 marzo 2017

Teaser Tuesdays #77

Ciao Twinslettori!!
E' Martedì e quindi diamo uno sguardo alle nostre letture attuali grazie alla rubrica "Teaser Tuesdays"!!
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso 
  • Condividi un breve estratto da quella pagina 
  • Attenzione a non fare spoiler! 
  • Riporta anche il titolo e l'autore del libro così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto 
Sto leggendo  Ferion Cuore vs acciaio di Francesco Maneli. Non posso assolutamente dire di più perché sono soltanto alle pagine iniziali. :)

Tabacra era una terra molto grande, e ospitava al suo interno una quantità infinita di razze, spiriti e demoni. La sua grande diversità non si presentava solo negli esseri che la popolavano, ma anche nel suo volto terreno, luogo di una meraviglia infinita. Sembrava che il tempo stesso si fosse innamorato, donandole, nella sua grande varietà di luoghi, il significato stesso del sentimento dell'universo.
Una terra incantata dove la meraviglia si rivelava con un semplice sguardo. Montagne che sfidavano il cielo di color cobalto si presentavano come antichi saggi, pronti ad assistere a un altro pezzo di storia; enormi foreste sembravano ingoiare terra e strade, dando all'animo di chi osservava solo mistero e paura; laghi come antichi specchi dai quali poter scorgere la propria anima; tutto sembrava essere travolto dalla vita e dalla magia, e niente sembrava essere ciò che appariva.



Io invece ho in lettura ben due libri. Direi un'eccezione dato che non mi capita mai. Mi sono iscritta ad un'altra challenge (quest'anno ho deciso di rovinarmi xD) organizzata da Universi Incantati, Niente di personale e The Reading Pal. "Una blogger per amica" è più che altro un gruppo di lettura, attraverso dei sondaggi ogni mese si sceglie un libro da leggere insieme, tra quelli della "lista di Rory" di Una mamma per amica. Il primo libro scelto è Il Grande Gatsby, per me una rilettura ma ne approfitto per approfondire la lettura per scriverne poi  una recensione.



Il signor McKee era un uomo pallido ed effeminati che abitava al piano di sotto. Si era appena rasato, perché aveva della schiuma da barba su una guancia, e salutò tutti i presenti con molto rispetto. M'informò che faceva parte "dell'ambiente artistico", e in seguito venni a sapere che era un fotografo e che aveva fatto lo sfocato ingrandimento della madre della signora Wilson che aleggiava come un ectoplasma sul muro. Sua moglie era stridula, languida, bella e orribile. Mi disse con orgoglio che suo marito l'aveva fotografata centoventisette volte da quando si erano sposati.

La seconda è una lettura in anteprima Incantesimo d'amore di Vivien Walker, che uscirà il 20 Marzo. Appena iniziato ma sono davvero molto curiosa.


«Quel qualcuno vorrei che ci provasse adesso» disse Alberta, spezzando quel brusìo indistinto di risate. «Che cosa hai detto?» le ringhiò voltandosi, con gli occhi sgranati e l’accento minaccioso. Alberta allungò il collo e sollevò le sopracciglia in assetto di sfida. «Prendimi a pedate giraffona e ti farai tanto di quel male da non riuscirai ad alzarti da quel letto puzzolente fino a Natale!».
Nessuno osò dire una parola, mentre quel silenzio tombale sembrava presagire un imminente baruffa.
Le due si fissarono per un lungo, interminabile istante, dopo di che, la baruffa tanto attesa venne sostituita da una stretta di mano. «Piacere, io sono Rosemary» furono le parole che siglarono la pace.
«Io mi chiamo Alberta» rispose quella piccola e pallida creatura che Rosemary e le altre scoprirono fiera e coraggiosa. «Ne hai di fegato ragazzina!» commentò la seconda ragazza che le porse la mano, una certa Elizabeth di Manchester. E così fecero anche le altre due, Marianne e Christine entrambe provenienti dalle vicine province del Galles. Nei giorni che seguirono Alberta si diede da fare per cercare di non passare inosservata. Voleva seguire il consiglio che Theresa continuava a scriverle in ogni sua lettera: I giorni del Dixon Ray non esistono più, noi dobbiamo guardare avanti e cercare di costruire le nostre vite lontano dall’Istituto





E voi, cosa state leggendo?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...