giovedì 24 agosto 2017

Coraline di Neil Gaiman | Piccole dosi


Coraline 
di Neil Gaiman

Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 24 febbraio 2004
Pagine: 190
Prezzo cartaceo: 9.50€

Sinossi.
In casa di Coraline ci sono tredici porte che permettono di entrare e uscire da stanze e corridoi, e poi ce n'è una, la quattordicesima, che dà su un muro di mattoni. Oltre quel muro dovrebbe esserci un appartamento vuoto, ma...sarà vero? Un giorno Coraline scopre che dietro la porta si apre un corridoio scuro, e alla fine del corridoio c'è una casa identica alla sua, e nella cucina della casa vive una donna uguale a sua madre. Quasi uguale, anzi, perché al posto degli occhi ha due lucidi bottoni, attaccati con ago e filo. Amorosa e attenta, l'altra madre le chiede di diventare sua figlia: in cambio avrà tutto ciò che desidera, e anche di più. Ma Coraline, bambina saggia e intrepida, capisce subito si essere finita in una ragnatela fatta di nebbia e tenebra, al cui centro c'è un ragno straordinariamente pericoloso. E sa che, tra incanti e spaventi, gatti parlanti e spettri bambini, topi musicisti e vecchia attrici indomabili, toccherà a lei sconfiggere il buio e liberare i prigionieri dell'altra madre...


Coraline di Neil Gaiman, una lettura che stavo rimandando da moooolto tempo e che non vedevo l'ora di leggere viste anche le numerose recensioni positive.
Coraline è una bambina di undici anni che si sente trascurata dai propri genitori distratti a causa del loro lavoro. L'attività che fa con maggiore piacere è l'esplorazione: a Coraline infatti piace esplorare tra la natura, alla ricerca di cose nuove per sconfiggere, in qualche modo, la solitudine.
E' proprio a causa della sua curiosità che, in un giorno come tanti, scopre una porta, in casa sua, che, apparentemente, sembra non portare da nessuna parte in quanto nasconde soltanto una parete di mattoni. Sarà questo l'inizio di una storia misteriosa tra personaggi ambigui dall'aspetto temibile e angosciante.
Un libro che riporta a galla le piccole paure d'infanzia ma anche le più grandi speranze e i puri sentimenti come quello tra genitori e figli.
Coraline è una storia per tutti, bambini e adulti, che trascina e coinvolge il lettore attraverso due mondi, che viaggiano paralleli, e che rendono unico questo piccolo grande capolavoro.


Citazioni

La mia intenzione era stata di scrivere una storia per le mie figlie; una storia che dicesse loro ciò che avrei desiderato sapere io quando ero piccolo: ovvero che essere coraggiosi non significa affatto non avere paura. Essere coraggiosi significava proprio avere paura, molta paura, una paura da matti, e ciò nonostante fare la cosa giusta.
(Prefazione scritta da Neil Gaiman)

__________

Coraline si domandò come mai fossero così pochi gli adulti di sua conoscenza che riuscivano a dire cose sensate. A volte si domandava a chi credessero di rivolgersi.
__________

Il gatto sbadigliò lentamente e con attenzione, rivelando una bocca e una lingua di un rosa sorprendente. - I gatti non hanno nome - disse.
- No?
- No - disse il gatto. - Voi persone avete il nome. E questo perché non sapete chi siete. Noi sappiamo chi siamo, perciò il nome non ci serve.
__________

- Perché - disse Coraline - quando hai paura di qualcosa, ma la fai comunque, quello è coraggio.
__________

C'erano volte in cui Coraline dimenticava chi fosse, quando sognava a occhi aperti di esplorare l'Artico, o la foresta pluviale amazzonica, o l'Africa più ignota...e solo quando qualcuno le batteva la mano sulla spalla o la chiamava per nome, lei tornava con un sussulto da un milione di miglia di distanza, e in una sola frazione di secondo doveva ricordarsi chi era, e come si chiamava, e che si trovava proprio lì.
__________

- Ma come puoi allontanarti da qualcosa e poi ritrovartici davanti?
- Facile - disse il gatto. - Pensa a qualcuno che gira intorno al mondo. Si comincia allontanandosi da un punto al quale poi si finisce per ritornare.
__________

[...] erano proprio quel genere di cose che nel mondo reale si trovano appunto sul fondo di una scatola di giocattoli: oggetti dimenticati, abbandonati o non amati.
__________

Io non voglio tutto ciò che desidero. Nessuno lo vuole. Non veramente. Che divertimento sarebbe, se potessi avere tutto ciò che desidero, senza problemi? Non avrebbe nessun valore. E poi che succederebbe?


Votazione
5/5

Buona lettura!


L'autore.
Neil Gaiman, nato in Inghilterra nel 1960, vive negli Stati Uniti. Giornalista, sceneggiatore televisivo e scrittore per adulti e ragazzi, è il creatore di una serie a fumetti di culto, "Sandman", con la quale ha vinto i riconoscimenti più importanti del settore. Altrettanto prestigiosi sono i premi per i suoi romanzi: è stato insignito più volte del premio Nebula e del premio Hugo, ed è stato il primo autore a ricevere per la stessa opera (Il figlio del cimitero) sia la Newbery che la Carnegie Medal.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...