lunedì 16 ottobre 2017

Recensione | Esemplare uno di Veronica Balocco


Esemplare uno
di Veronica Balocco

Data di pubblicazione: 27 luglio 2017
Genere: narrativa
Pagine: 100
ISBN: 9788899557638
Prezzo: 10€

Sinossi.
C’è un uomo, tale Olav Bleiki, che ogni sera ripone gli stivali verdi a 55 centimetri dalla porta d’ingresso della sua casa bianca. Spostarli anche solo di un’inezia potrebbe avere gravi conseguenze. E lui sta molto attento a evitarlo.
Non lontano c’è un pesce, tale Esemplare Uno, che da qualche tempo prova una strana sensazione. Un bisogno irrefrenabile, a cui non può più opporsi. Andarsene, prendere la via delle acque infinite, senza la certezza del ritorno.
Nel mezzo ci sono una donna alta e rossa dalle improbabili doti di madre. Un giovane che ogni giorno si apposta sul fiume, ben nascosto, per osservare l’uomo che vede da lontano. Una pesciolina che dalla vita ha imparato due lezioni indimenticabili. Tanti perditempo ansiosi di trovare ragioni per criticare il prossimo. E poi un filo lungo e trasparente che lega tutti, annodandosi infine al capo di una canna da pesca. Siamo evidentemente a Nord, dove le relazioni umane prendono la forma dell’essenzialità. Ma siamo anche in un mondo nel quale, da un’esca lanciata in acqua, si possono raccogliere immense lezioni di vita.

Recensione

Olav Bleiki, come ogni sera, ripone i suoi stivali versi a 55 centimetri dalla porta d'ingresso della sua casa. Il suo è un gesto scaramantico che, se non fatto, potrebbe causare terribili conseguenze, soprattutto nella realizzazione della sua più grande aspirazione. Il suo più grande sogno infatti è quello di riuscire finalmente uccidere il più grande e bel salmone che vive nel fiume dove è solito pescare.
Tra le acque del fiume infatti vive un giovane e forte pesce, Esemplare Uno, che sente l'irrefrenabile impulso di abbandonare le acque dolci di casa per addentrarsi in un mondo più pericoloso quanto sconosciuto.

In realtà Esemplare Uno non era esattamente un salmone come gli altri. Gli umani lo avrebbero classificato come atlantico, e non vi avrebbero notato nulla di strano. Eppure lui qualcosa di diverso dentro di sé l'aveva. Una specie di istinto, o roba del genere. La sensazione, come dire, di capire quel che stava accadendo. E di sapere, suggerito da un cuore che batteva più forte che mai, che era arrivato il momento.
Il momento di andare via da casa.
Provava una strana voglia. Il desiderio irrefrenabile di abbandonare le acque che lo avevano visto crescere e nelle quali aveva vissuto mille avventure, tra i pesci di sempre, le rocce di casa e le correnti nelle quali si era nascosto così tante volte. Ci ripensava adesso. E il ricordo d tutti quei giorni gli metteva un po' nostalgia, ma non poteva farci nulla. La sua strada sta per allontanarsi da lì. Era tempo di prendere la rotta del mare.

Tra le inquiete acque Esemplare Uno farà la conoscenza di una deliziosa pesciolina, capace di donargli grandi lezioni di vita e di coraggio.
Ogni personaggio presente nel libro possiede la propria storia, l'elemento che lo caratterizza e contraddistingue.
Ognuno, attraverso la sua esperienza di vita, dona al lettore un insegnamento, un lungo filo sensazioni e sentimenti che tracciano le pagine di questa lettura.
Ogni momento vissuto, ogni scelta presa è un grandino in più che porta al raggiungimento dell'obiettivo, il sogno verso il quale tutta la vita propende. Anche se non sempre le cose vanno come vorremmo...

Se non fosse stato intriso d'acqua, forse in quel momento gli sarebbero scese dagli occhi quelle strane gocce di torrente che gli umani di tanto in tanto producono. Un fenomeno che nel mondo dei pesci nessuno aveva mai compreso come funzionasse.
Né che cosa volesse dire.

La storia è raccontata attraverso differenti punti di vista, analizzando così la psicologia, i pensieri, le aspirazioni e le paure dei singoli personaggi. Benché appartengano a specie differenti il loro mondo viaggia su binari paralleli, accomunandoli sotto molte prospettive.
Lo stile diretto e lineare, i capitoli brevi ed una prosa efficace rendono la narrazione estremamente fluida, coinvolgendo a pieno l'attenzione del lettore.

Ringrazio l'autrice, Veronica Balocco, per avermi dato l'occasione di riflettere, emozionarmi, commuovermi.

Votazione
4.5/5

Buona lettura!



L'autrice.
Veronica Balocco è giornalista per professione e scrittrice per passione. Nel 2008 pubblica L'alba bianca, in cui ricostruisce la tragica vicenda dell'alluvione che nel 1968 ha colpito la sua terra d'origine, il biellese. Esemplare uno, scritto dopo numerosi viaggi nel Nord Europa, è il suo secondo romanzo.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...